È arrivato, finalmente, il primo trailer di 31. Solo pochi giorni fa avevo parlato del nuovo film di Rob Zombie (qui), per presentarvene la locandina e riassumerne la trama. Ora è però il turno delle immagini in movimento, che ci permettono di farci una prima idea su cosa ci aspetta.

Abbandonate completamente le atmosfere rarefatte, oniriche, raffinate e al contempo blasfeme del bellissimo Le Streghe Di Salem – che, a mio parere, è tra gli horror più belli di questo primo scorcio di XXI secolo – il buon Rob si rituffa a capofitto nel mondo sporco e cattivo degli slasher movies.  Lo si capisce subito, ci aspetta una carneficina in piena regola, piena di schizzi di sangue e di elementi gore. Piuttosto interessante la caratterizzazione estetica dei cattivi, senza precedenti a mia memoria. Sembrano usciti da un salotto aristocratico del Settecento e parlano con accento british.

Dal trailer di 31

Dal trailer di 31

Le atmosfere sono oscure, da incubo, e le scelte cromatiche vanno in quella direzione. Sembra un ritorno all’estetica de La Casa Dei 1000 Corpi, fatta di toni scuri e di colori caldi. A ciò sembra mischiare la “sporcizia” de La Casa Del Diavolo. Insomma, un ritorno alle origini per il regista che, avendo ricevuto i finanziamenti dai propri fan grazie a una campagna di crowdfunding, ha potuto esprimersi liberamente e senza alcuna imposizione. Se ciò avrà prodotto i risultati sperati, lo sapremo quando il film verrà distribuito. Al momento non si dispone di una data, né si sa se uscirà al cinema o direttamente in home video.

A far venire qualche dubbio è lo spessore della trama, che sembra essere fin troppo snella, per essere buoni. Il rischio è quello di finire a mostrare continui inseguimenti e ammazzamenti, che finiscono per appiattire il film e banalizzarlo. Da un visionario come Rob Zombie, però, è lecito attendersi che non cadrà in errori del genere. Chiudiamo con la citazione migliore del trailer, recitata dal losco figuro nella foto:

In hell everybody loves popcorn