Salva
128 0

Katatonia @ Alcatraz, Milano – 10/10/2016

Concerti

Inauguro con molto piacere la sezione dei concerti sul mio blog personale, dove potrò raccontarvi dei live ai quali partecipo. Lo faccio con emozione, dopo aver visto per la prima volta dal vivo gli svedesi Katatonia, una di quelle band che mi ha lasciato dentro suggestioni ed emozioni particolari. Una di quelle band che non necessariamente ho ascoltato di continuo o con assoluta regolarità nel corso di quest’ultimo decennio, ma che ha sempre saputo darmi qualcosa.

205 0

Irlanda on the road – giorno 8: da Galway a Dublino

Viaggi

Siamo giunti all’ultimo giorno di viaggio, dato che domani sarà dedicato essenzialmente alla partenza per il rientro in Italia. Quest’oggi, dunque, sono rientrato a Dublino, da dove partirò, e ne ho approfittato per visitare un altro castello dalla sinistra fama lungo il percorso tra Galway e la capitale irlandese.

196 0

Irlanda on the road – giorno 7: Connemara

Viaggi

Sto scrivendo quest’articolo usando Word perché stasera mi trovo in una sorta di dependance di un bed and breakfast e non sono raggiunto dal wi-fi. Come bonus, ogni volta che uso il lavandino del bagno parte una pompa o qualcosa del genere che fa un rumore simile a un trattore in salita. Domattina, quando possibile, proverò a pubblicare quanto mi accingo a scrivere, ma per il momento non mi sarà possibile programmare il post. Poco importa, c’è da parlare della nuova regione visitata e delle attrazioni ammirate.

205 0

Irlanda on the road – giorno 6: Cliffs of Moher

Viaggi

Il titolo di quest’articolo è fuorviante. Nel corso del sesto giorno di viaggio in Irlanda, infatti, non ho visitato soltanto le Scogliere di Moher. Ho passeggiato in un borgo medievale e ho trascorso la serata in un pub rustico in un villaggio pittoresco. Ma la potenza evocativa di un luogo come le scogliere travalica tutto il resto.

240 0

Irlanda on the road – giorno 5: penisola di Dingle

Viaggi

Il quinto giorno di viaggio in Irlanda è a ritmi per certi aspetti ridotti rispetto ai precedenti, ma nemmeno poi tanto. Infatti, nonostante la nottata precedente – di cui potete scoprire qualcosa leggendo qui – alle 8:50 del mattino sono già a terra, con tre ore e trentacinque minuti di sonno. Filo a fare colazione e, dopo un rapido ripasso del tragitto della giornata, mi metto in marcia in direzione della penisola di Dingle.

Close