Jennifer’s body (2009)

Anno di uscita
2009
Titolo originale
Jennifer's body
Regia
Karyn Kusama
Genere
teen
Cast
Megan Fox, Amanda Seyfried, Johnny Simmons, Adam Brody
Durata
102'
Paese
USA
Voto
4.5

Diciamocelo chiaro e tondo, non è che ci fosse poi molto da aspettarsi da un film del genere. Preconcetti? No, semplicemente bastano pochi elementi per capire il target al quale un prodotto viene indirizzato, e chiaramente questo Jennifer’s Body non è orientato verso i fan dell’horror, quanto verso un pubblico mainstream facilmente impressionabile. Con l’aggiunta di un elemento innovativo e davvero interessante: una strafiga spaziale il cui scopo è solo quello di attirare orde di ragazzini in esplosione ormonale o uomini particolarmente sensibili al suo indiscutibile fascino. Trama da teen horror, qualche elemento tipico della commedia nera, e Megan Fox: agitare con cura unendo a piacimento con banalità e dialoghi osceni, ed il gioco è fatto, film pronto per le sale cinematografiche di tutto il mondo siori e siore.

Il prologo ci presenta una ragazza di nome Needy, internata in una clinica psichiatrica dove parrebbe stia scontando una pena. E’ una ragazza dura e combattiva, che non fatica ad aggredire gli infermieri al minimo battibecco. La sua voce narrante torna però indietro nel tempo, quando era una scolaretta sfigata e dall’aspetto ben diverso da quello attuale. All’epoca, coi suoi occhiali da vista con lenti spesse ed il suo abbigliamento datato, era solo l’amica “scorfano” di Jennifer, star della scuola per via della sua bellezza mozzafiato. Oltre all’indubbio, splendido aspetto fisico, quest’ultima è caratterizzata da una sfrontata sicurezza in sé stessa e dall’uso dei ragazzi a proprio piacimento, rivelando un’indole libertina e trasgressiva. Al concerto di una giovane band rock si prefigge l’obiettivo di portare a letto il cantante, ma le cose non vanno come vorrebbe: dapprima il locale prende fuoco causando diverse vittime ed ustionati, e subito dopo viene convinta dai ragazzi del gruppo musicale a seguirli nel loro furgone. Needy cerca di convincerla invano a non andare, e dopo poche ore se la ritrova in casa ricoperta di sangue, mentre cerca cibo nel frigo. Appena addenta il pollo, vomita un’incredibile quantità di una sostanza bluastra e gelatinosa, dopodiché esce di casa.

Per Needy inizia un incubo: si convince che l’amica non è più umana, la osserva e nota come alterni periodi in cui è particolarmente bella ed energica ad altri in cui invece ha occhiaie, capelli smorti ed un aspetto debole e malaticcio. Prova a parlarne col fidanzato Chip, che non le crederà fino alla tragica fine di morte e vendetta, in un turbine di scene adolescenziali e di dialoghi alle soglie del ridicolo. Il problema di fondo è che l’impostazione del film è piuttosto seria, l’unico momento comico lo offre un siparietto tra i membri della band in seguito all’incendio, ma per il resto ci troviamo di fronte ad un tentativo di horror commerciale che non riesce a trovare salvezza in nessun suo aspetto.

Megan Fox, in un ruolo che serve solo ad esaltare la sua bellezza, è particolarmente a suo agio nei panni della ragazza splendida e desiderata da tutti, e riesce ad essere sensuale e provocante in maniera quasi imbarazzante. Peccato che sia imbarazzante, e stavolta non in senso buono, anche nelle scene in cui è truccata, non tanto per colpa sua quanto per alcuni “poteri” di cui gode e che strappano solo risate o mani sul viso. Adatto ad una serata di relax senza impegno? Nemmeno, esistono film commerciali che perlomeno valgono l’ora e mezza trascorsa a mangiucchiare ed a bere guardandoli. Solo per fan sfrenati della Fox, o per chi vuole godersela in una versione che le sembra particolarmente consona, quella della ragazza irresistibile e maliziosa. Per tutti gli altri, circolare.

Jennifer’s body (2009)
Voto del redattore
4.5
Voto dei lettori0
0
4.5
Altri articoli
Occhi senza volto (1960)