Underworld – La ribellione dei lycans (2009)

Anno di uscita
2009
Titolo originale
Underworld: Rise of the lycans
Regia
Patrick Tatopoulos
Genere
vampiri, action, licantropi
Cast
Michael Sheen, Bill Nighy, Rhona Mitra, Steven Mackintosh
Durata
92'
Paese
USA
Voto
7

Arriva l’ultimo (?) capitolo della saga di Underworld, ma con dei cambiamenti rispetto ai due precedenti capitoli. La prima cosa che salta all’occhio è l’avvicendamento dietro la macchina da presa, visto che in cabina di regia siede stavolta Patrick Tatopoulos (già production designer dei primi due) e non più Len Wiseman, qui nelle vesti di produttore e sceneggiatore.

La seconda differenza è il periodo in cui è ambientato il film, poichè si passa dal presente al medioevo per narrare il sorgere della rivalità e delle lotte tra vampiri e lycans.

In particolare, il film prende il via proprio nel momento in cui il primo lycan nasce: un lycan è il frutto dell’unione tra un essere umano ed un lupo mannaro. Questi ultimi sono la stirpe di William Corvinus (per maggiori chiarimenti sulla sua figura si veda la recensione di Underworld: Evolution), sono caratterizzati da estrema ferocia e dall’incapacità di trasformarsi in esseri umani. I lycans, invece, hanno questa abilità. E’ proprio Viktor, uno dei tre vampiri anziani, a risparmiare il neonato che trova in cella assieme alla madre-lupo mannaro, e quel bambino, cui viene dato il nome di Lucian, diventa il primo lycan, nonché fedele servitore di Viktor, il quale decide di dar vita ad una vera e propria progenie di lycans da asservire e da usare per i lavori forzati e per la protezione del casato dei vampiri.

La situazione inizia a cambiare quando Lucian, ormai adulto, intraprende una relazione segreta con Sonja, la figlia di Viktor: egli è animato dal suo amore per lei, ma allo stesso tempo da un forte desiderio di libertà. Tale desiderio si attuerà in un tentativo di fuga, andato a buon fine, di una parte dei lycans prigionieri, ma i guai sono appena iniziati, dal momento che Viktor, bevendo il sangue di sua figlia, scopre la verità, ovvero che lei ha una relazione con Lucian e che lo ha aiutato a fuggire. Vano si rivelerà il tentativo da parte dello stesso Lucian di liberare la sua amata: entrambi cadranno nelle mani dei vampiri, che condanneranno a morte Sonja per alto tradimento, costringendola ad esporsi alla luce del sole e quindi provocando la sua morte per carbonizzazione di fronte agli occhi del suo Lucian. Inevitabile il finale movimentato con la riscossa e la vendetta.

La Ribellione Dei Lycans è un prequel ben riuscito, che copre una parte delle vicende cui si era accennato nei due precedenti capitoli della saga. Vengono lasciati in disparte un paio di episodi ad onor del vero: le circostanze che portarono all’esilio dello storico Tanis e l’uccisione, per mano di Viktor, della famiglia di Selene (protagonista dei primi due film) e la sua seguente vampirizzazione, scelta che il vampiro compie poiché la ragazza gli ricordava sua figlia Sonja.

Di impatto la prova di Bill Nighy, glaciale nei panni di Viktor, ed eccellente quella di Michael Sheen nelle vesti di un Lucian appassionato sostenitore della libertà e difensore del suo amore. Si, perchè tutto sommato questo è un film che tratta amore e libertà, e lo fa in maniera non sorprendente ma comunque efficace. Inevitabile parteggiare per Lucian e provare avversione per gli spocchiosi e despotici vampiri.

A questo punto ci si potrebbe chiedere: ci sarà ancora un film? Ancora non si sa, ma il dato certo è che il debutto di Tatopoulos alla regia è convincente e l’universo di Underworld continua ad esercitare una certa dose di fascino. Apprezzabile anche la scelta di non inserire troppe scene di azione e di combattimenti, solo il necessario, a favore invece dell’approfondimento dei personaggi, forse stereotipati ma comunque ben caratterizzati.

Se avete guardato i primi due capitoli, dovete necessariamente vedere anche questo; se invece non conoscete la saga, potrebbe essere un buon modo di cominciare, visto che racconta eventi precedenti a quelli narrati negli altri due. In entrambi i casi, insomma, guardatelo.

Underworld – La ribellione dei lycans (2009)
Voto del redattore
7
Voto dei lettori0
0
7
Altri articoli
Drag me to hell (2009)