Vivarium (2019)

Anno di uscita
2019
Titolo originale
Vivarium
Regia
Lorcan Finnegan
Genere
sci-fi horror, creature
Cast
Imogen Poots, Jesse Eisenberg, Eanna Hardwicke, Jonathan Aris
Durata
97'
Paese
Belgio/Danimarca/Irlanda
Voto
8.3

Jesse Eisenberg produce e recita un film bizzarro, in cui una coppia alla ricerca di una casa si ritrova intrappolata a Yonder, un centro residenziale caratterizzato da case tutte uguali. Impossibilitati a lasciare Yonder, ricevono l’incarico di allevare un bambino per riguadagnare la libertà.

La storia appare come una lettura di un modello di vita più o meno direttamente imposto alla società, che conduce gli individui a compiere determinate scelte al di là della propria volontà, senza dare ascolto agli autentici desideri e alle proprie inclinazioni.
“Qui le nuvole sono a forma di nuvola”, dice Gemma al bambino mentre osservano il cielo di Yonder, sempre identico a sé stesso. Da questo non-luogo sono banditi l’immaginazione e i sogni, e gli individui, soli e senza meta, dedicano le proprie energie ad attività inconcludenti e invecchiano precocemente.

Messa in scena piuttosto povera ma funzionale. Sembra di ritrovarsi in un quadro di Magritte, e di fare un balzo in un assurdo Escher nelle fasi finali del film.

Vivarium (2019)
Voto del redattore
8.3
Voto dei lettori0
0
8.3
Altri articoli
Essi vivono (1988)